HEINZ BECK
MAESTRO DI CUCINA

BIOGRAFIA
Nato a Friedrichshafen nel 1963, ottiene la qualifica di cuoco alla scuola alberghiera di Passau. Nel 1985 lavora a Monaco per una ditta di catering con una stella Michelin. Nel 1986 è chef de partie al Colombi Hotel di Friburgo. Nel 1989 è a Monaco per il Tantris, ristorante con tre stelle Michelin. Nel 1991 è sous-chef al Tristan di Mallorca (Spagna), due stelle Michelin, e poi ancora in Germania alla Residenz ad Aschau, allora due stelle. Nel 1992 ottiene la qualifica di “Maestro di Cucina” alla scuola di Altötting Alzgern. Sotto la sua guida “La Pergola” ottiene dal 2001 le due stelle Michelin, nel 2004 è il migliore ristorante dell’anno per la Guida BMW e dal 2005 ottiene anche la terza stella e cinque forchette Michelin, 19/20 nella guida de L’espresso, 93/100 in quella del Gambero Rosso, tre stelle del Veronelli.

Segui Heinz Beck anche sui social

LA SUA CUCINA
“Non esistono piatti difficili, possono essere complessi…ma l’ingrediente fondamentale resta la passione”

Il “piatto” secondo Heinz Beck ha solo 3 ingredienti: studio, concentrazione…e amore. Che si cucini nella più tradizionale delle trattorie o in un Ristorante Stellato poco cambia…servono amore, passione e affetto per tenere lontana la routine, unica vera nemica in cucina.
E per passione Heinz Beck ha studiato e approfondito negli anni il rapporto tra cucina e gastronomia, elaborando speciali menu per i pazienti del Policlinico Gemelli lavorando sull’equilibrio degli apporti nutritivi, alla ricerca del boccone perfetto che nutre, sazia e emoziona.
Gli stessi principi applica all’Alta Cucina, dove non esita a utilizzare strumenti come estrattori e liofilizzatori “la moderna tecnologia aiuta molto nel mio lavoro: penso all’estrattore, che consente di trarre dei succhi che moltiplicano il sapore anche in una semplice crema di sedano. Ma penso anche al liofilizzatore che non altera i sapori in cottura per una zuppa di carote che diventa un’esplosione di sapori”.